VALUTAZIONE E RIABILITAZIONE COGNITIVA

La Dott.ssa Jessica Fenotti, Psicologa Clinica a Brescia, offre un servizio di valutazione e riabilitazione cognitiva rivolto alla persona anziana. 

Servizio di Valutazione Cognitiva

La valutazione cognitiva consiste nell'esame dei diversi domini cognitivi (memoria, linguaggio, attenzione, ragionamento, abilità visuo-spaziali, calcolo, capacità di pianificazione) e psicologici, attraverso l'utilizzo di appositi test standardizzati al fine di definire interventi riabilitativi personalizzati.

QUANDO PUÓ ESSERMI DI AIUTO? 

Sottoporsi ad una valutazione cognitiva può essere d'aiuto quando ci si accorge che le normali attività mentali quotidiane sono diventate difficoltose, la memoria è diminuita, prestare attenzione a lungo o pianificare le cose da fare diventa sempre più faticoso..

Servizio di Riabilitazione Cognitiva

La riabilitazione cognitiva consiste nell'esecuzione di esercizi volti alla riattivazione e stimolazione di specifiche funzioni cognitive (memoria, linguaggio, attenzione, ragionamento, abilità visuo-spaziali, calcolo, capacità di pianificazione) e sociali attraverso l'utilizzo di tecniche individualizzate specifiche. L'obiettivo è ottenere un miglioramento della qualità della vita e del benessere della persona.

La Dott.ssa Jessica Fenotti, psicologa clinica a Brescia, offre i seguenti programmi riabilitativi:

  • Programma di stimolazione cognitiva per persone affette da demenza tipo Alzheimer 
  • AllenaMente

Programma di stimolazione cognitiva per persone affette da demenza tipo Alzheimer

La stimolazione cognitiva si configura come un intervento finalizzato al benessere complessivo della persona in modo da incrementarne il coinvolgimento in compiti volti alla riattivazione delle competenze residue e rallentare la perdita funzionale causata dalla patologia dementigena.

COME FUNZIONA?

É stato dimostrato che la nostra mente mantiene nel tempo una certa modificabilità, in particolar modo il decadimento cognitivo viene compensato attraverso il reclutamento di altre abilità più preservate. Questo tipo di meccanismo prende il nome di plasticità cognitiva, è presente a tutte le età e fa riferimento al fatto che le risorse cognitive possono essere attivate attraverso procedure specifiche, come gli interventi sulla memoria, per migliorare la prestazione in diversi compiti. Esiste un ulteriore tipo di plasticità definita cerebrale che invece riguarda l’impalcatura del nostro cervello e la sua capacità di riorganizzarsi. In presenza di nuovi apprendimenti o interventi di potenziamento cognitivo, si costruiscono delle “impalcature” per far fronte ai cambiamenti legati all’età e per sviluppare nuove strutture cerebrali.

Le stimolazioni cognitive regolari e protratte nel tempo agendo sul processo di plasticità rinforzerebbero le capacità cognitive residue e compenserebbero quelle meno attive perché poco utilizzate o perché fisiologicamente deteriorate . Il potenziamento dell’efficienza cognitiva potrebbe condurre a sua volta a miglioramenti significativi del tono dell’umore e della motivazione individuale, portando la persona a sentirsi più attiva.

CHE COS'É?

É un intervento specifico che utilizza tecniche ed interventi mirati e differenziati con l’obiettivo di stimolare la memoria, l’attenzione e l’interazione sociale per ritardare nelle persone con demenza il peggioramento dei sintomi della demenza stessa e per mantenere il più possibile l’autonomia individuale . 


AllenaMente

AllenaMente è un programma d’intervento sulla memoria che si rivolge a soggetti senza patologie neurologiche/psichiatriche conclamate ed ha l’obiettivo di insegnare e fare sperimentare delle tecniche per migliorare la propria memoria al fine di mantenere un buon livello di autonomia personale ed efficacia nonostante l’avanzare dell’età e i cambiamenti fisiologici dell’invecchiamento.

COME POTREBBE ESSERMI D'AIUTO?

L’anziano di oggi e, secondo le previsioni, quello di domani vivrà sempre più a lungo ma sarà maggiormente predisposto a sviluppare patologie degenerative che diminuiranno la sua qualità della vita e la sua autonomia personale. È possibile però intervenire precocemente per ritardare gli effetti del deterioramento cognitivo e promuovere un invecchiamento di successo.

A tal proposito, il programma AllenaMente ha l’obiettivo di insegnare e far sperimentare delle strategie per massimizzare la propria capacità di ricordare, estendendo l’applicazione di quanto appreso alla propria quotidianità e a nuovi contesti. L’intervento prevede inoltre l’acquisizione di conoscenze relative al funzionamento della propria memoria e porta la persone a prendere consapevolezza delle convinzioni rispetto alle proprie capacità mnestiche con lo scopo di interrompere il circolo vizioso: bassa percezione di abilità, limitato uso di strategie e ridotte prestazioni.